Eventi e News

19 Lug

MARMELLATA DI MORE DI GELSO, UNA RICETTA ANTICA

Quest’anno la primavera è stata fresca ed abbastanza piovosa, tutte le piante del nostro giardino ne hanno tratto giovamento. Una in particolare ci ha regalato un enorme quantità di frutti: i gelsi.

Le more del gelso sono un frutto antico, conosciuto e consumato già al tempo dei romani. Oggi a causa delle difficoltà di raccolta e della veloce deperibilità è sempre più difficile trovarlo in commercio.

Ricco di antiossidanti, di vitamine, di ferro e di potassio. Ha proprietà antinfiammatorie, depurative e lassative. Quindi attenzione a non abusarne.

Il frutto è molto dolce, ma ipocalorico (43 kcal per 100 gr) e senza la punta aspra delle more di rovo. Il colore può essere bianco o nero, come quelle dei nostri alberi.

Gli scorsi anni li abbiamo sempre consumati freschi o utilizzati come decorazione per le torte, quest’anno ho pensato che, vista l’abbondanza, avrei potuto cimentarmi nella preparazione della marmellata di more di gelso.

 

INGREDIENTI

1,2 kg di more freschissime

300 gr di zucchero

1 mela con la buccia

1 limone

Lavate accuratamente le more e asportate il picciolo verde. Vi consiglio di indossare dei guanti perché il succo dei frutti macchia la pelle.

Fate cuocere le more assieme allo zucchero, alla mela tagliata a pezzetti piccolini ed al succo di un limone per circa 15/20 minuti.

Quando la mela è sfatta e le more si sono quasi liquefatte lasciate intiepidire leggermente e passate con il passaverdure per asportare eventuali residui solidi rimasti. I semini delle more passano attraverso i fori del passaverdure, ma sono talmente piccoli che non infastidiscono.

Proseguite la cottura, mescolando regolarmente, per altri 20/25 minuti.

A me la marmellata non ha fatto la tipica schiuma bianca, nel caso asportatela con una schiumarola.

Per sapere quando la marmellata è pronta potete fare la prova del piattino. Mettete un cucchiaino di marmellata su un piatto e fate raffreddare. Se la marmellata fatica a scorrere è pronta.

Travasate nei vasetti puliti e sterilizzati quando la marmellata è ancora bollente, capovolgete i barattoli e verificate che si sia formato il sottovuoto.

Per la corretta conservazione della marmellata, fate bollire i barattoli per circa 20 minuti. Ricordatevi di infilare uno strofinaccio fra i barattoli per evitare che si rompano durante la bollitura.

 

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online.

Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare e recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

These cookies are necessary for the website to function and cannot be switched off in our systems.

In order to use this website we use the following technically required cookies
  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi